Ultima modifica: 7 Febbraio 2022
> Comunicazioni > Nuove misure per la gestione dei casi di positività al Covid-19 dopo l’entrata in vigore del D.L. n.5 del 4 febbraio 2022.

Nuove misure per la gestione dei casi di positività al Covid-19 dopo l’entrata in vigore del D.L. n.5 del 4 febbraio 2022.

Nuove misure per la gestione dei casi di positività al Covid-19 dopo l’entrata in vigore del D.L. n.5 del 4 febbraio 2022.

Ai Genitori
Ai Docenti
Atti
Sito web: Albo – News – Sezione “IoTornoaScuola”

 

Oggetto: Nuove misure per la gestione dei casi di positività al Covid-19 dopo l’entrata in vigore del D.L. n.5 del 4 febbraio 2022.

Si informano le SS.LL. che, ai sensi del D.L. n. 5 del 4 febbraio 2022, sono modificate le misure per la gestione dei casi di positività al Covid-19 nelle Istituzioni scolastiche.
Causa retroattività del suddetto decreto, anche le misure di quarantena o autosorveglianza in precedenza adottate per le classi/sezioni dell’Istituto, a partire da lunedì 7 febbraio, subiscono delle modifiche. A titolo esemplificativo, le classi in quarantena da almeno cinque giorni per la presenza di casi di positività possono riprendere la frequenza laddove siano trascorsi cinque giorni senza presentare esito negativo del test antigenico o molecolare; l’esibizione dell’esito negativo del test antigenico o molecolare va effettuata invece in caso di presenza di sintomi durante il periodo di quarantena.
Resta fermo il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici ai soggetti positivi al Covid-19 e a coloro i quali presentano una sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°.
Per i contatti stretti ad alto rischio con persone positive, in ambito non scolastico, si rinvia alla Circolare del Ministero della Salute n. 9498 del 04.02.2022, nonché alle indicazioni dei rispettivi medici di famiglia.
Per quanto riguarda lo stato vaccinale degli alunni, si precisa che alla luce della nuova normativa, i requisiti per poter frequentare in presenza, seppur in regime di autosorveglianza, devono essere dimostrati dall’alunno interessato.
Il Dirigente Scolastico, o altro soggetto da lui delegato (personale docente o ATA), verificherà i requisiti previsti dalla norma per la frequenza in presenza degli alunni delle classi interessate. Tale verifica potrà essere effettuata tramite l’app «Verifica C-19». I dati personali degli alunni saranno visualizzati ai fini del controllo e non saranno in nessun caso registrati, salvati o conservati così come previsto dalla normativa vigente sulla Privacy.
Si allegano:

Si evidenzia:
l’esito negativo del test antigenico o molecolare dovrà essere esibito al docente di sezione/classe in servizio alla prima ora di lezione.
-L’autocertificazione dell’esito negativo del test antigenico autosomministrato dovrà essere consegnata al docente di sezione/classe in servizio alla prima ora di lezione.

Distinti saluti.

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Antonietta Cembalo
Il documento è firmato digitalmente

Link vai su