Ultima modifica: 18 Aprile 2020
> Alunni > RESOCONTO DAD a cura dell’ANIMATORE DIGITALE

RESOCONTO DAD a cura dell’ANIMATORE DIGITALE

Report relativo ai servizi e alle piattaforme abilitate per attivare la DAD.

RESOCONTO DAD

Report relativo ai servizi e alle piattaforme abilitate per attivare la DAD

Dal 9 marzo 2020, primo giorno di sospensione delle attività didattiche per l’emergenza COVID19, l’animatore digitale ha provveduto a dare tutte le indicazioni necessarie, attraverso video conferenze, in primis ai colleghi della scuola Secondaria di I grado per un ottimale utilizzo della piattaforma G Suite for Education, già attiva ed operativa da Ottobre 2019 nel pieno rispetto delle normative di sicurezza e privacy.

E’ stata creata sin da subito una Classroom dedicata per condividere quotidianamente informazioni ed aggiornamenti relativi all’utilizzo delle app oltre che a fornire ulteriori video tutorial di software utili per la didattica.

Dopo la prima settimana l’80 % della comunità scolastica della scuola secondaria di I grado era già in pieno regime di didattica a distanza.

Nel giro di pochi giorni, anche alla scuola Primaria, non ancora coinvolta per l’anno in corso nell’utilizzo della piattaforma G suite, sono state date indicazioni relative all’utilizzo della piattaforma Scuola Next (registro elettronico), anche attraverso dei video tutorial dedicati.

Successivamente si è proceduto ad attivare la G Suite per le classi quinte e profilato tutti i docenti e gli alunni interessati. In queste classi, i docenti hanno attivato le classroom ed utilizzato le app della G Suite for Education, effettuando anche video lezioni in modalità sincrona con l’applicativo Meet.

Inoltre è stata realizzata una pagina dedicata sul sito della scuola dove sono state inserite tutte le classi dei plessi, per il repository dei materiali didattici. Tale soluzione ha permesso una fruizione del materiale più semplificata per l’utenza esterna, evitando l’accesso alla bacheca di Scuola Next, riducendo anche il consumo di giga per il download del materiale, problema molto sentito in diverse famiglie.

Anche per i docenti della primaria si è provveduto a creare una classroom dedicata per condividere quotidianamente informazioni ed aggiornamenti relativi all’utilizzo delle app oltre a fornire ulteriori video tuorial di software utili per la didattica.

Contestualmente si sono date soluzioni per raggiungere utenti in difficoltà, utilizzando anche altri canali quali Whatsapp, Mail e in qualche caso piattaforma Weschool già adottata in fase sperimentale nelle classi 3.0.

Per la scuola dell’infanzia, si sono attivati, dopo un paio di settimane dall’inizio dell’emergenza, i canali di contatto con le famiglie. Anche per i docenti della scuola dell’infanzia sono state attivate video conferenze ed indicati i canali da utilizzare oltre a creare la classroom , profilando anche in questo caso tutti i docenti. Whatsapp è stato sin da subito il canale preferito ma, a regime e dopo i primi incontri in video conferenza, sono state utilizzate la piattaforma web come per la primaria e in alcuni casi il “Meet”.

Infine si è provveduto ad abilitare, settando e rigenerando, circa 100 tablet da destinare all’utenza scolastica per permettere agli alunni di poter essere raggiunti dalla didattica a distanza.

Link vai su